mail unicampaniaunicampania webcerca

    Dipartimento di Medicina di Precisione

    S. Andrea delle Dame - Via L. De Crecchio,  7 - 80138 - Napoli 

    tel. 081 5665640 - fax 081 450169

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Direttore: Prof. Antimo Migliaccio

    Segretario amministrativo: Dott. Giacomo Natella

    s.andrea delle dame

    Il Dipartimento di Medicina di Precisione dell'Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli” nasce dalla fusione di due storici Dipartimenti della Seconda Università di Napoli ora Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, il Dipartimento di Biochimica, Biofisica e Patologia Generale e il Dipartimento di Internistica Clinica e Sperimentale “F. Magrassi”. Quest’unione deriva dalla volontà di creare un Centro di Ricerca multidisciplinare coerente con l’orientamento della Medicina del III millennio, fondato su una strategia integrata per lo studio e la cura della malattia, che si avvale delle moderne acquisizioni della ricerca fondamentale nel campo della Biochimica, della Biologia Molecolare, della Genetica e della Fisiopatologia, combinate con quelle della Diagnostica per Immagini e della Terapia personalizzata della Medicina specialistica.

    Perché Medicina di Precisione?

    Il Dipartimento di Medicina di Precisione, risponde, all’esigenza di sviluppare una conoscenza che integri la precisione delle nuove tecnologie biomolecolari per la diagnosi, la prognosi e la prevenzione delle patologie con l’approccio clinico, il contatto col paziente. Intende, dunque, rendere concreta la volontà di portare “al letto del paziente” la precisione delle nuove risorse diagnostiche e terapeutiche.

    Il Dipartimento si distribuisce su tre poli funzionali localizzati nel complesso di Sant'Andrea delle Dame e nel padiglione 3 del “Vecchio Policlinico”, nel cuore del centro storico di Napoli, e nell’Edificio 3 del “Nuovo Policlinico”, sito in Via Pansini, nella zona collinare della Città.

    La sede amministrativa è situata nel complesso di Sant'Andrea delle Dame, un antico complesso monastico di Napoli che fu fondato da quattro nobildonne, figlie del notaio Andrea Palescandolo, le quali, avendo pronunciato i voti nel 1580, istituirono un convento dell'ordine agostiniano dedicato a Sant'Andrea, da allora chiamato "delle Dame". La struttura è composta da una Chiesa, da un chiostro e dall'edificio del convento. L’edificio fu inaugurato il 7 marzo del 1587 e il chiostro terminato nei primi anni del XVII secolo. La Chiesa è, insieme al chiostro, un elemento di grande interesse anche per chi non ha particolare familiarità con la “Medicina di Precisione”. Internamente, infatti, conserva affreschi, particolarmente interessanti, di Belisario Corenzio, uno dei pittori che dopo il Concilio di Trento operarono il rinnovamento della precedente tradizione iconografica. I vividi colori dei dipinti, restaurati recentemente, richiamano le scuole fiamminga e veneta. Vi si trova, inoltre, un altare con intarsi di madreperla, opera di Dionisio Lazzari. Le statue marmoree sono opera di Bartolomeo Ghetti, mentre altri affreschi sono di Giacinto Diano e il pavimento maiolicato di Ignazio Giustanini. Il monastero fu soppresso durante l'occupazione francese di Napoli e nel 1884 la chiesa annessa chiusa al culto.

    Alla fine della II guerra mondiale il Complesso divenne una sede dell'Università degli Studi di Napoli e, dopo lo scorporo della Facoltà di Medicina, è divenuta sede del polo napoletano della stessa Facoltà della Seconda Università degli Studi di Napoli, e, quindi, dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

    I tre diversi poli funzionali del Dipartimento hanno essenzialmente un ruolo strutturale, che mira a sviluppare e armonizzare la Medicina di Precisione sul territorio campano, nazionale e internazionale.

    Il Dipartimento di Medicina di Precisione si presenta, dunque, come un centro accademico di ricerca medica traslazionale in cui si applicano tecnologie innovative nella definizione della patogenesi delle malattie umane che ne consentono la caratterizzazione molecolare e genetica fino alla singola cellula. Un esempio ne è l’integrazione della ricerca in campo oncologico, contraddistinta da un approccio multidisciplinare allo studio degli aspetti molecolari che caratterizzano i tumori al fine di identificare nuovi percorsi terapeutici, precisi, personalizzati per i pazienti affetti da tumore, ma questa visione può essere estesa ad altri settori della Medicina Specialistica avanzata come l’Immunologia clinica, la Reumatologia e la Gastroenterologia.

    I risultati ottenuti dalla Ricerca e le competenze accademiche del Dipartimento di Medicina di Precisione sono un valore aggiunto per le esigenze della società futura. Dalla proprietà intellettuale, dalle tecnologie, dai prodotti della ricerca, il Dipartimento di Medicina di Precisione si impegna a garantire l'adeguato supporto ai progetti di trasferimento tecnologico, curando la gestione di brevetti disponibili e identificando nuovi strumenti di fund-raising per favorire l'innovazione ed incentivare lo sviluppo di nuove mezzi diagnostici e di nuove terapie.

     

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype