mail unicampaniaunicampania webcerca

    Antonio ARNESE

    Insegnamento di IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA

    Corso di laurea magistrale a ciclo unico in MEDICINA E CHIRURGIA (Sede di Caserta)

    SSD: MED/42

    CFU: 5,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 62,50

    Periodo di Erogazione: Primo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Testi di riferimento

    Ricciardi W, Angelillo IF, et al. Igiene, Medicina Preventiva, Sanità Pubblica. Seconda edizione. Editore Idelson Gnocchi, 2013

    Obiettivi formativi

    Lo studente dovrà dimostrare di:
    • conoscere gli obiettivi, le metodologie e le finalità dell’Igiene;
    • conoscere i livelli della prevenzione saper descriverne gli strumenti e la loro applicazione;
    • conoscere l’organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale;
    • conoscere i modelli degli studi epidemiologici e saper descriverne l’applicazione;
    • conoscere i principi dell’economia sanitari;
    • conoscere l’epidemiologia e la profilassi delle più importanti patologie infettive;
    • conoscere l’epidemiologia delle più importanti patologie croniche ed i relativi metodi di prevenzione;
    • conoscere l’epidemiologia e la profilassi delle malattie trasmesse da alimenti;
    • conoscere i principali rischi per gli operatori e per i pazienti nelle strutture sanitarie.

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali con momenti di discussione con gli studenti

    Programma del corso

    Obiettivi, strumenti e finalità dell’Igiene
    • Educazione alla salute e promozione della salute
    • I livelli di prevenzione
    •Programmazione ed organizzazione dei Servizi sanitari
    • Principi di economia sanitaria
    • Metodologia Epidemiologica (misure di frequenza e di associazione. Gli studi epidemiologic)
    •Epidemiologia generale delle malattie infettive (definizione e cause delle malattie infettive, relazione ospite-parassita, profilassi generale delle malattie infettive, disinfezione, sterilizzazione e disinfestazione, vaccinoprofilassi)
    • Malattie infettive a trasmissione aerea (Difterite, Influenza, Meningiti, Morbillo, Parotite, Rickettsiosi, Rosolia, Tubercolosi)
    • Malattie infettive a trasmissione oro-fecale (Colera, Epatite A, Epatite E, Febbre tifoide, Poliomielite)
    • Malattie infettive trasmesse da vettori (Malaria, Leishmaniosi)
    • Malattie infettive a serbatoio ambientale (Tetano, Legionella)
    • Antropozoonosi (Brucellosi, Toxoplasmosi)
    • Malattie infettive trasmesse per via parenterale e sessuale (Epatite virale B, Epatite virale C, Sindrome da Immunodeficienza Acquisita, Infezione da Papillomavirus umano)
    • Epidemiologia e prevenzione delle malattie cronico-degenerative (fattori di rischio, malattie cardiovascolari, neoplasie)
    • Igiene dell’ambiente sociale (alcolismo, tossicodipendenze)
    •Igiene degli ambienti di vita (acqua destinata al consumo umano, rifiuti solidi e reflui liquidi, inquinamento atmosferico)
    • Igiene degli alimenti e della nutrizione (sicurezza alimentare, epidemiologia delle malattie trasmesse da alimenti)
    • Gestione del rischio nelle Strutture Sanitarie (tipi di rischio, il rischio clinico, eventi avversi, le infezioni correlate all’assistenza).

    English

    Teaching language

    Italian

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype